Deutsches Historisches Institut in Rom
Newsletter
Febbraio

› In caso di non corretta visualizzazione, si prega di cliccare qui per aprire la newsletter nel browser.

Opportunità
Ludwig und Margarethe Quidde Fellowship

L'Istituto Storico Germanico di Roma offre, con la Ludwig e Margarethe Quidde Fellowship, a giovani studiose e studiosi di comprovata eccellenza nelle discipline di storia e musicologia l'opportunità di un soggiorno di ricerca a Roma per proseguire i propri studi scientifici.

 

Il prossimo termine per le candidature scade il 28 febbraio 2020. Le domande vanno presentate esclusivamente attraverso il nostro portale candidature, dove è disponibile il bando con tutti gli ulteriori dettagli.

Ulteriori informazioni
Assegni di ricerca

Il DHI Roma offre due tipi di assegni di ricerca: uno per portare avanti un proprio progetto di ricerca, l'altro per preparare una domanda finalizzata a ottenere un finanziamento esterno di tale progetto.

 

Gli attuali bandi con scadenza al 28 febbraio 2020 sono pubblicati sul nostro portale candidature.

Ulteriori informazioni
Collaboratrice/collaboratore Digital Humanities

L'Istituto Storico Germanico di Roma cerca per subito una collaboratrice/un collaboratore (f/m/d) in Digital Humanities per il progetto editoriale "Ferdinand Gregorovius: poesia e scienza. Raccolta di lettere scritte in italiano e in tedesco". La posizione a tempo parziale (50%) è inizialmente limitata a 6 mesi.

Le candidature vanno presentate entro il 16 febbraio 2020 esclusivamente attraverso il nostro portale candidature, dove sono consultabili tutti i dettagli.

Ulteriori informazioni
Presentazione edizione digitale

Ferdinand Gregorovius, un prussiano nello Stato della Chiesa. L'edizione digitale delle lettere

 

Manifestazione in cooperazione con l'iniziativa TELOTA della Berlin-Brandenburgische Akademie der Wissenschaften, con letture dell'attore e oratore Friedhelm Ptok.

 

5 febbraio 2020, ore 18.00

Berlin, Berlin-Brandenburgische Akademie der Wissenschaften, Einsteinsaal (Jägerstraße 22–23)

 

Sarà disponibile una registrazione video della manifestazione in tempo reale all'indirizzo L.I.S.A. Wissenschaftsportal der Gerda Henkel Stiftung.

Ulteriori informazioni
Convegno
24
feb
26
feb
Heinrich Alberts Arien und die europäische Liedkultur des 17. Jahrhunderts

Incontro di lavoro nella cornice del programma di ricerca 2130 della DFG sul tema "Culture traduttive nell'epoca moderna" (progetto parziale: Cultura del lied europea nel XVII secolo come cultura traduttiva), organizzato dalla Sezione di Storia della Musica dell'Istituto Storico Germanico di Roma e dell'Università di Tubinga.

 

Programma

 

Istituto Storico Germanico di Roma

 

Registrazione obbligatoria

Ulteriori informazioni
Conferenza pubblica
Zwischen Süd und Nord, zwischen Manuskript und Druck – Wege und Medien musikalischer Übersetzung
Lun 24/02/2020 | ore 18:00
Prof. Dr. Inga Mai Groote (Universität Zürich)

Conferenza serale nell'ambito dell'incontro di lavoro Heinrich Alberts Arien und die europäische Liedkultur des 17. Jahrhunderts.

 

Istituto Storico Germanico di Roma

 

Registrazione obbligatoria

Ulteriori informazioni
Conferenza del mercoledì
12
feb
Richard Erkens

Oper ohne Impresario? Künstlerkollektive im Venedig der 1750er Jahre

 

ore 18.30

Istituto Storico Germanico di Roma

Ulteriori informazioni
Circolo Medievistico
12
feb
Andrea A. Verardi

Tra potere e culto. Munificenza papale, liturgia stazionale e società romana tra VIII e IX secolo

Presiede: Lidia Capo

 

ore 16.30

Römisches Institut der Görres-Gesellschaft/Campo Santo Teutonico (Collegio Teutonico di S. Maria in Camposanto, entrata da Piazza del Sant'Uffizio – Cancello del Petriano, Città del Vaticano)

Ulteriori informazioni
Pubblicazioni
QFIAB 99 (2019)

È uscito il volume 99 di "Quellen und Forschungen aus italienischen Archiven und Bibliotheken" con la sezione tematica "Sprach- und ethnische Konflikte in Klöstern nördlich und südlich der Alpen zum Ausgang des Mittelalters und in der frühen Neuzeit".

Indice

 

La sezione delle recensioni è consultabile in open access sul sito web della casa editrice fin da subito.

 

L'annuario tratta tematiche legate alla storia dell'Italia e della musica italiana, nonché alla storia dei rapporti italo-tedeschi nei loro contesti transregionali e transnazionali, coprendo l'arco temporale dal medioevo al presente. Gli articoli, sottoposti a peer review, le recensioni, rassegne di ricerca e resoconti di convegni si pubblicano in tedesco, italiano o inglese. Nella sezione "Forum" appaiono saggi in cui vengono discussi questioni e problemi di attualità storiografica.

Ulteriori informazioni
Rivoluzione pacifica e Unità. Celebrazioni e culture della memoria in Germania (1990–2015)
Costanza Calabretta

Costanza Calabretta, Rivoluzione pacifica e Unità. Celebrazioni e culture della memoria in Germania (1990–2015), Roma 2019 (Ricerche dell'Istituto Storico Germanico di Roma 13), ISBN 978-88-3313-236-5.

 

Fra il 1989 e il 1990, con la fine della Repubblica Democratica Tedesca e la riunificazione del paese, prendeva avvio per la Germania una nuova fase storica. Fra i molti cambiamenti anche la ridefinizione del calendario civile, in cui venivano incluse nuove date. Il 3 ottobre, come Tag der Deutschen Einheit che celebrava la riunificazione, diventò dal 1990 la nuova festa nazionale tedesca. Gradualmente conquistarono spazio nell'arena pubblica anche il 9 novembre, con la celebrazione del crollo del Muro, e il 9 ottobre, ricorrenza di una decisiva manifestazione contro il regime della Germania orientale a Lipsia. Il volume analizza lo sviluppo, dal 1990 al 2015, di queste tre date, indagandone le modalità celebrative, gli organizzatori, l'effetto mediatico. Dal calendario civile l'analisi si estende poi all'Erinnerungskultur tedesca, concentrandosi su come la Rivoluzione pacifica del 1989 e la riunificazione abbiano trovato posto nella memoria pubblica del paese.

Ulteriori informazioni
Robert Davidsohn: Menschen, die ich kannte. Erinnerungen eines Achtzigjährigen
Martin Baumeister/Wiebke Fastenrath Vinattieri (a cura di), con la collaborazione di Wolfram Knäbich

Martin Baumeister/Wiebke Fastenrath Vinattieri (a cura di), con la collaborazione di Wolfram Knäbich, Robert Davidsohn: Menschen, die ich kannte. Erinnerungen eines Achtzigjährigen, Berlin 2020 (Historische Kommission bei der bayerischen Akademie der Wissenschaften. Deutsche Geschichtsquellen des 19. und 20. Jahrhunderts [DGQ] 77), ISBN 978-3-428-15716-7.

 

A tutt'oggi Robert Davidsohn (1853–1937) è ben conosciuto, tra gli storici, per la sua monumentale storia di Firenze nel medioevo. Poco si sa invece del suo particolare percorso professionale. Nato a Danzica da una famiglia di commercianti ebrei assimilati, da giovane si distinse a Berlino come giornalista e proprietario di un giornale. Dopo gli studi di storia, iniziati tardi, si decise di vivere da libero studioso a Firenze, dove fu ben accolto dalle élite cittadine, colte e benestanti, e dove raggiunse fama internazionale come storico. L'autobiografia di Davidsohn, scoperta di recente e ora presentata in prima edizione corredata di commenti, testimonia in maniera unica la vita di un ebreo tedesco ai confini tra il mondo tedesco e quello italiano, tra il giornalismo e la storiografia, tra la ricerca accademica e quella indipendente, coprendo un vasto arco di tempo dagli anni cinquanta fino all'epoca del fascismo e nazionalsocialismo.

Ulteriori informazioni
Anticipazione eventi marzo

6.3.2020

Conferenza pubblica

 

Prof. Dr. Petra Schulte (Universität Trier)

Die Resilienz der Bürger von Viterbo im 15. Jahrhundert

 

Conferenza annuale in occasione della riunione del Consiglio scientifico.

 

ore 18.00
Istituto Storico Germanico di Roma

Registrazione obbligatoria

Ulteriori informazioni

11.3.2020

Conferenza del mercoledì

 

Marius Hirschfeld

Ludwig Curtius (1874–1954) – Stationen eines politischen Archäologen

 

ore 18.00
Istituto Storico Germanico di Roma

Ulteriori informazioni

16.3.2020

Circolo Medievistico

 

Andreas Rehberg – Giulio Vaccaro

Un trattato su famiglie e stemmi romani del Trecento – prime osservazioni

Presiede: Paolo D'Achille

 

ore 17.00
École française de Rome (Piazza Navona, 62)

Ulteriori informazioni

24.3.2020

 

Musical Mapping in the Digital Era. Projects and Perspectives

 

2020: 60 Years of Musicological Research at the DHI Rome

Workshop della Sezione di Storia della Musica del DHI Roma in cooperazione con l'Università di Modena/Reggio Emilia e la Sapienza Università di Roma.

 

ore 9.00–17.00

Istituto Storico Germanico di Roma

Registrazione obbligatoria

Ulteriori informazioni

25.3.2020

 

Libro in discussione

 

Nadine Amsler/Andreea Badea/Bernard Heyberger/Christian Windler (a cura di), Catholic Missionaries in Early Modern Asia. Patterns of Localization (London: Routledge, 2020).

 

ore 18.00

Istituto Storico Germanico di Roma

Registrazione obbligatoria

 

Ulteriori informazioni

30.3.2020

 

Early Modern Antitrinitarianism and Italian Culture. Interdisciplinary Perspectives

 

Workshop.

 

Istituto Storico Germanico di Roma

Registrazione obbligatoria

Ulteriori informazioni
Impressum
Redazione: Dr. Claudia Gerken, Dr. Gerhard Kuck, Dr. Kordula Wolf
Istituto Storico Germanico di Roma
Via Aurelia Antica, 391 - I-00165 Roma - Italia - www.dhi-roma.it